Perchè la respirazione calma stress e paure

By Alessia Tanzi 3 mesi agoNo Comments

La respirazione è comunemente considerata una semplice funzione autonoma che sostiene la vita, tuttavia da millenni si sa che essa influenza comportamenti e funzioni mentali di ordine superiore.

La respirazione lenta e controllata è forse la tecnica principale utilizzata dai saggi della tradizione yogica per calmare la mente e produrre stati contemplativi. Inoltre, viene utilizzata da tempo a livello clinico per curare stati di eccessiva eccitazione e stress, come per esempio gli attacchi di panico.

Per lungo tempo si è considerato che la respirazione potesse calmare stress e paura, semplicemente perché funzionava, quindi sostanzialmente per ragioni empiriche.

Nel maggio del 2017 è stato pubblicato un articolo su Science che ci ha comunicato le scoperte di un gruppo di studiosi in merito all’esatto gruppo di neuroni responsabili di questo sottile legame fra respirazione e stati emotivi. Si tratta di un sottogruppo di neuroni localizzato nel tronco encefalico, denominato “area di Pre-Bötzinger”. Quei neuroni generano il ritmo respiratorio e regolano positivamente il centro nervoso responsabile di attenzione, eccitazione e panico.

Questa scoperta ha dato un nome e una spiegazione scientifica a conoscenze empiriche antichissime.

Category:
  BLOG
this post was shared 0 times
 000
About

 Alessia Tanzi

  (82 articles)

Alessia Tanzi, consulente in strategia aziendale ed esperta di pratiche meditative e di sviluppo della consapevolezza, allena i manager ad integrare queste tecniche nella gestione quotidiana del business. E’ la fondatrice di Yoga-Coaching, impresa che supporta i manager attraverso discipline innovative.

Leave a Reply

Your email address will not be published.